Ricordi Traumatici – Marinella Malacrea

Vecchi dubbi, nuove certezze

CONSIGLI DI LETTURA

Periodicamente torna alla ribalta il problema dei falsi ricordi traumatici, specie quelli di abuso sessuale, in bambini e in adulti vittime nell’infanzia, e del potenziale di suggestione delle psicoterapie in proposito. Il mondo della psicologia giuridica e della psicologia clinica si trovano non raramente su fronti opposti e si corre il rischio che il diritto a essere curato confligga con il diritto ad avere giustizia, in quanto avere ricevuto cura minerebbe pregiudizialmente la credibilità dei racconti delle vittime. Da un lato gli psicologi giuridici continuano a produrre letteratura sul tema, raramente sottoponendo a vero vaglio critico i risultati sperimentali di induzione di falsi ricordi; dall’altro gli psicologi clinici si appoggiano alla percezione intuitiva della veridicità delle memorie dei loro pazienti e si trovano impreparati a dettagliarne scientificamente le ragioni. È necessario chiedersi se le conoscenze acquisite negli ultimi 20 anni sul funzionamento mentale post traumatico e sulle sue basi neurobiologiche possa oggi darci basi di pensiero più documentate in merito.

Il volume, edito Franco Angeli, propone un’accurata e ragionata revisione bibliografica dei più recenti contributi della comunità scientifica internazionale sul tema della memoria traumatica, con l’esito confortante di una convergenza sostanziale di orientamenti, sempre più sostenuti su base neurobiologica. Vuole quindi essere un contributo significativo di conoscenza innanzitutto per le professioni di cura rivolte ai pazienti vittime di traumi complessi, ma anche per chi, con competenze psicologiche, si occupa di queste tematiche in ambito giuridico.

Prefazione di Luigi Cancrini.

L’autore

Marinella Malacrea, neuropsichiatra infantile e psicoterapeuta, è terapeuta e supervisore EMDR. Dal 1980 si è occupata, come terapeuta e formatore, di abuso all’infanzia, specie sessuale, collaborando prima con il CbM (Centro per il Bambino Maltrattato) di Milano e poi con il Centro TIAMA (Centro per i Traumi dell’Infanzia e dell’Adolescenza, Maltrattamenti e Abusi) di Milano. È socio fondatore del CISMAI (Coordinamento Italiano dei Servizi contro il Maltrattamento e l’Abuso all’Infanzia) e fa parte del suo Comitato Scientifico. È autrice di Segreti di famiglia (con Alessandro Vassalli, 1990), Trauma e riparazione (1998), Bambini abusati (con Silvia Lorenzini, 2002), Curare i bambini abusati (a cura di, 2018).

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Form di registrazione

Accedi

Non sei un utente registrato?